Il vero problema di chi fa HomeSchooling

Quali sono i problemi di chi inizia a fare HomeSchooling?

A cosa ci dobbiamo preparare?

Ne parlo in questo video…

Se hai domande o commenti da fare scrivi qui sotto

4 Comments on “Il vero problema di chi fa HomeSchooling

  1. Grazie per il video e i tuoi contributi. Dà un po’ fastidio la musica sotto 🙂 ciao ragazzi!

    • Grazie Masha a te! Sono i commenti migliori. Noi non siamo mica capaci di fare per bene queste cose…

  2. In questi giorni di Homeschooling “forzato” mi sono resa conto che è dura gestire mio figlio grande ( prima media ) nell’esecuzione del lavoro proposto dai professori perché ogni scusa è buona per una pausa, per rimandare, per lamentare stanchezza!!!

    • Ciao Michela, prima di risponderti vorrei porre l’attenzione su questo, scusa la precisazione ma come ci insegna George Orwell in 1984, cambiare le parole porta a cambiare il pensiero.
      La situazione in cui si trova tuo figlio non è Homeschooling ma sono dei compiti a casa.

      Detto questo ti rispondo così:

      Tuo figlio di prima media fa il normale figlio di prima media.

      -Rimandare é un’abitudine che si innesca quando si sta in uno mondo ordinato dalle scadenze, nell’homeschooling non c’è scadenza perché l’attenzione non sta sul risultato finale, ma di imparare a lavorare correttamente in ogni momento.
      Io non chiedo ai miei figli di finire un compito entro un ora, il perdere tempo rimane perdere tempo e basta.
      Io alle superiori finivo gli esercizi di matematica nel 60% del tempo rispetto ai miei compagni, ma perdevo tempo comunque.

      -Non c’è bisogno di una scusa buona per una pausa o per essere stanchi, perché lo scopo è imparare a capire da soli quando fare una pausa e non farselo dire dagli altri tramite una campanella. Perché magari a me non serviva all’università una pausa ogni ora ma mi bastava ogni due ore, ma alla fine mi era imposta lo stesso.

      Tuo figlio non è in grado perché la scuola non insegna nessun pensiero critico sul perdere tempo o su quando è il momento per una pausa oppure no.
      Non c’è scritto da nessuna parte in nessun programma scolastico che debba imparare questo.

      Homeschooling è insegnare principalmente una responsabilità ai nostri figli, la responsabilità personale sulla propria vita, senza farci insegnare dagli altri degli schemi e saper in cuor nostro se stiamo facendo bene o no.

      La scuola non insegna a vivere, la scuola a malapena insegna le basi di un lavoro. Mancano un sacco di cose all’appello, e gliele dobbiamo insegnare noi. Perché se no nessuno lo farà.

      Siamo noi i genitori e gli unici veri educatori dei nostri figli.

      A volte, alcuni genitori pensano che la scuola basti e mettono i remi in barca.

      Spesso quando succedono delle cose spiacevoli ci facciamo questo rammarico… “ma come ho fatto a non accorgermene prima?”
      Ringraziamo questa settimana e traiamone qualche insegnamento, c’è qualche altro aspetto di mio figlio di cui non mi sono accorta, e che magari non mi è ancora saltato all’occhio?
      Quante volte ho evitato a mio figlio situazioni di fatica o spiacevoli in che avrebbero potuto far emergere eventuali difficoltà di mio figlio?

Rispondi a Michele Annulla risposta